Podere Veneri Vecchio

“Produrre vino partendo dalle vigne, ci fa sentire, guardando la nostra bottiglia di vino e quasi dimenticando quel quotidiano contatto con la terra, di partecipare a un evento quasi magico, inafferrabile. Non pensi più al tempo che gli hai dedicato. Il lungo tempo (inteso come lunghezza del ciclo biologico delle viti), un tempo che non si può accorciare, ma può solo essere seguito attraverso le fasi di vita di un vigneto. Un tempo basato sull’osservazione continua del comportamento delle viti, relazionate all’imprevedibilità del tempo (inteso come clima), alle piogge, ai geli, alle grandini, al sole, alla terra con cui le vigne interagiscono, alla preziosa vita nella terra fatta di tantissimi organismi viventi che si scambiano messaggi e che interagiscono a loro volta mediante rapporti simbiotici e antagonisti. Tale fondamentale vita rappresenta la fertilità della terra, che devi cercare di mantenere e rivitalizzare sempre di più. Tutto questo crea l’esigenza di entrare in sintonia con il tempo, con la terra e con le vigne, e di trovare un proprio posto in quello che è l’ecosistema viticolo/terroir (terra/clima/vite). Il tempo (inteso come tempo che scorre) non può essere modificato, lo devi attendere, affrontare e rapportarti con esso. Solo dopo c’è il lavoro in cantina, la trasformazione dell’uva in vino, questo processo spettacolare, in cui dei piccoli microorganismi (lieviti e non solo) operano un complesso processo biologico. Da qui nasce un‘ altra storia, la storia del vino che prosegue il suo percorso, che si affina e matura. Il tempo, l’attesa, il lavoro e la cura diventano elementi fondamentali perché un vino possa raccontare tutta questa storia”. Così RaffaelloAnnicchiarico, racconta il suo Podere Veneri Vecchio.

PodereVeneriVecchio condivide il progetto di Evoluzione Naturale
Grottaglie, 26-27 Gennaio 2020

Non perdete l'occasione di ascoltare le loro storie ed assaggiare i loro vini.

Podere Veneri Vecchio
Via Veneri Vecchio, 1
82037 Castelvenere (BN)
Tel. +39 340 5869048
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Web www.venerivecchio.com